Pappardelle gamberi e asparagi

Ospiti improvvisi a cena, sono le 18:00 e non sai ancora cosa cucinare? Picard ti propone un piatto veloce, semplice ma raffinato: pappardelle, asparagi e gamberi freschi.

L’accostamento asparagi e gamberetti è perfetto, sia da un punto di vista nutrizionale sia gustativo, l’amaro degli asparagi incontra il sapore dolce dei gamberetti in un esplosione di bontà.

Gamberi_Asparagi

Cosa ci serve?

Dosi per 4 persone

 

Procedimento

Scongelare gli asparagi e sbollentali appena, tagliarne circa metà a rondelle, avendo cura di mantenere intatte le punte( le utilizzeremo successivamente per la guarnizione) usare l’altra metà degli asparagi per preparare la salsa, frullare gli asparagi con un cucchiaio di olio fino ad ottenere un composto cremoso.

In una padella versare gli altri due cucchiai di olio rimasti e fate appassire la cipolla, finemente tagliata, sfumare il tutto con il vino bianco e lasciare evaporare.

Aggiungere le code di gamberi, sgusciati e lasciare cuocere per qualche minuto, successivamente aggiungere gli asparagi  e la salsa. Fare saltare per qualche minuto, in base al gusto aggiungere sale e pepe nero. Nel mentre scolare la pasta tenendo da parte un bicchiere di acqua di cottura. Amalgamare il tutto, qualora fosse necessario aggiungere un filo d’acqua di cottura. Guarnire con le punte di asparagi.

Impiattare e servire

Tagliatelle_Gamberi_Asparagi

 


Gli asparagi sono ortaggi ricchi in fibre vegetali, acido folico e vitamine, soprattutto vitamine A, C ed E, alcune del gruppo B, è ricco di sali minerali tra cui il fosforo, il calcio, il cromo, quest’ultimo strettamente legato all’insulina e al suo ruolo di controllo e diminuzione della glicemia, per questo motivo il consumo di asparagi è fortemente consigliato per chi soffre di diabete di tipo 2. Gli asparagi sono anche ricchi di glutatione che insieme agli antiossidanti depura l’organismo eliminando i radicali liberi. Infine il contenuto di inulina apporta benefici all’apparato gastrointestinale e alla flora batterica, rendendo gli asparagi degli antinfiammatori naturali.

I gamberi, sono proteine di tipo animale, ricchi in ferro, calcio, vitamina B1, B2 e PP e la provitamina A con funzione antiossidante. A differenza della maggior parte delle proteine animali, i gamberi contengono una piccola porzione di carboidrati disponibili (0,5%) e una piccola parte di zuccheri non disponibili come catene di glucosamina (derivante dal glucosio). A differenza della carne e del pesce, i gamberi contengono più arginina che creatina. Contrariamente a quanto si possa pensare, i crostacei sono alimenti con un basso contenuto di grassi, ciò che purtroppo li rende poco indicati nell’alimentazione dei soggetti obesi o con complicanze metaboliche è l’elevato contenuto di colesterolo. E’ vero che contengono una buona razione di acidi grassi polinsaturi ed un ottimo rapporto omega 3 – omega 6, ma ciò non giustifica l’abuso alimentare in condizioni patologiche come ipercolesterolemia o sindrome metabolica.


Continuate a seguirci su www.picard.it

Buona giornata

La vostra nutrizionista preferita