Pausa pranzo, aperitivo, cenetta sulla spiaggia, il pesce crudo è sempre un’ottima alternativa, ma quale scegliere?

Tartare, carpaccio e sushi, il pesce crudo è entrato nella dieta di tutti gli italiani, scopriamo come preparare questo piatto fresco, estivo e gustoso. In generale le ricette sono molto semplici, non prevedono metodi di cottura ma è importante saper accostare bene gli ingredienti per un risultato eccezionale, dal sapore delicato ma deciso.

Carpaccio di salmone con zenzero e pepe rosa

shutterstock_153026681

Il carpaccio di salmone è un piatto semplice con pochi ingredienti: oltre al salmone che è il protagonista, serviranno lime, zenzero, pepe in grani, olio extravergine d’oliva e foglioline di menta.

Procedimento

Scegliere il salmone affumicato a fette – Altamarea, lasciare scongelare le fettine per 24h in frigo, successivamente posizionare le fettine di salmone sul piatto con abbondante olio extravergine d’oliva, fettine di lime, zenzero grattugiato e granuli di pepe rosa. Servitelo fresco.

In alternativa per chi ha più tempo e volesse dedicarsi alla cucina, può prendere il pavè di salmone – Picard, ricordando di pulire bene la carne e prima di servirlo lasciarlo marinare per qualche ora in acqua, limone e olio extravergine d’oliva.

Carpaccio di pesce spada con insalata di mele

shutterstock_183692564

Il carpaccio di pesce spada è un antipasto sfizioso e alternativo, accompagnato da acidule mele Smith con retrogusto di limone.

 

Procedimento

Per prima cosa sbucciare e tagliare le mele, trasferire le fettine in una ciotola con succo di limone per bloccare il processo ossidativo, in una ciotola lavate bene la rucola e mescolatela alle mele.  Servire il Pesce spada affumicato a fette – Altamarea su un letto di rucola e fettine di mele, posizionare di sopra il pesce spada e servire fresco.

Carpaccio di polpo con patate

shutterstock_274546484

Mille sono le ricette che prevedono il polpo con le patate, il carpaccio può essere un’ottima alternativa alla classica insalata. Ci servono fettine di Carpaccio di polpoPicard, olio extravergine d’oliva, patate  e pepe nero.

Procedimento

Tagliare e bollire e le patate, lasciare raffreddare con olio extravergine d’oliva, sale e pepe rosa. Nel mentre scongelare le fettine di polpo, posizionarle in un piatto, con due cucchiai di patate, un pizzico di pepe nero e un filo di olio extravergine d’oliva. Servire il piatto freddo.


Provate i nostri carpacci scoprirete la bontà del pesce crudo e la fantasia dei piatti.

Alla prossima settimana

La vostra nutrizionista preferita

 

(0)

“Ajo visto el mappamondo

et la carta da navichare

ma la Sicilia ben me pare

più bel isola del mondo”.

La presenza di culture diverse, l’ottima posizione geografica, le numerose materie prime disponibili hanno regalato alla Sicilia il premio come miglior cucina d’Italia.

Questa settimana vi proponiamo una ricetta dal sapore di Sicilia:

“Pennette, pesce spada, melanzane e pistacchio”

Ingredienti per 4 persone:

 

  • 350gr di pennette rigate

 

  • 1 melanzana viola (in alternativa nera)

 

  • 500gr di pomodorini Pachino

 

  • 1 cucchiaio di granella di pistacchio

 

  • Olio extravergine d’oliva

 

  • Sale grosso (per le melanzane)

 

  • Sale e pepe

 

  • Menta e cipolla tritata

 

Procedimento

Tagliare a cubetti il pesce spada e la melanzana, quest’ultima lasciatela spurgare in un colapasta con del sale grosso per circa un quarto d’ora. Passato il tempo, sciacquare i cubetti di melanzana in acqua corrente, asciugare bene e farle cuocere in una padella, con un filo di olio extravergine d’oliva e acqua,  a fuoco lento con un coperchio.

Successivamente in un tegame preparare il sugo: cuocere la cipolla col pomodoro, la menta, un pizzico di sale e l’olio extravergine d’oliva per qualche minuto.

In abbondante acqua bollente, cuocere la pasta, che andrà scolata ancora al dente e versata in padella insieme ai cubetti di pesce spada e le melanzane per farla saltare a fuoco medio per due minuti, di modo che si insaporisca.

Servire su un piatto caldo, guarnendo con qualche cubetto di melanzana tenuto da parte, foglioline di menta fresca e granella di pistacchio.


Caratteristiche nutrizionali

Il pesce spada è un alimento piuttosto magro: 100g di prodotto apportano solo 110 kcal. E’ principalmente una fonte proteica, ad alto valore biologico, ossia ricca di amminoacidi essenziali: questi macro nutrienti rappresentano circa il 20% del peso del prodotto. Trascurabile se non addirittura assente  è la quota di carboidrati, mentre i grassi rappresentano solo il 3,5% , si tratta comunque di acidi grassi polinsaturi (omega-3 e omega-6), del tutto trascurabile invece è la quota di colesterolo.

E’ un alimento ricco di vitamine e sali minerali, in particolare vitamine del gruppo B (B6 e B12), vitamine PP, vitamina A, essendo un pesce di acqua salata è ricco di micronutrienti e oligoelementi, come il potassio, il ferro, il calcio, il selenio e il fosforo.

Il pesce spada si presta bene a qualsiasi tipo di regime nutrizionale per esempio è consigliato nei regimi nutrizionali dietetici, ed è idoneo contro il sovrappeso, il diabete, l’ipetrigliceridemia, l’ipercolesterolemia, il diabete e l’ipertensione.

All’interno di un’alimentazione equilibrata e di tipo mediterraneosi consiglia di consumare 3 porzioni di pesce alla settimana: il pesce spada può rappresentarne una. Le ricette sono tante, ma per poter assumere tutti i nutrienti si consiglia la cottura al vapore, alla griglia oppure crudo.


Alla prossima settimana con nuove ricette e nuovi alimenti.

La vostra nutrizionista preferita

 

 

 

 

(0)